La Carta delle Ludoteche

 

La mission di ALI per Giocare

L’Associazione, perseguendo esclusivamente finalità di solidarietà sociale nei settori dell’assistenza sociale, della formazione, della tutela dei diritti e della promozione della cultura e dell’arte, si prefigge i seguenti scopi: rappresentare le istanze e le progettualità di chi opera sul territorio con progetti ludici, pedagogici e socioculturali fondati sull’affermazione del diritto al gioco e alla cittadinanza attiva, attraverso l'azione di mezzi mobili attrezzati (Ludobus) e l’attività  in strutture fisse (Ludoteche) e offrire ai soci idonei ed efficienti servizi.

 

 Per la realizzazione dei suddetti scopi, l’associazione assume i seguenti compiti:

  • il coordinamento ed il confronto delle varie esperienze e metodologie legate alle tematiche della pedagogia ludica e socio-culturale che si svolgono in Italia, attraverso i propri soci;
  • l’attività di ricerca, consulenza e sviluppo di metodologie per l'animazione ludica, mobile e in Ludoteca, e dei processi ludici e di apprendimento legati all’ambiente sociale e naturale;
  • la promozione di un’azione progettuale collettiva e condivisa sulle aree tematiche dei diritti, del gioco, dell’animazione, della pedagogia socio-culturale e della comunicazione in genere in ambito italiano, europeo ed internazionale;
  • la collaborazione attiva con enti e istituzioni pubbliche e private, istituzioni scolastiche, associazioni, cooperative sociali, imprese private, gruppi informali e quanti altri si interessano e si impegnano nelle aree di intervento socio-culturale;
  • la promozione dello scambio di informazioni e l'impegno per l'ampliamento ed il rafforzamento del movimento dei Ludobus e delle Ludoteche e, in generale, per la creazione di una Rete del Gioco in Italia, anche attraverso la partecipazione di propri rappresentanti ad associazioni, eventi e convegni a carattere nazionale e internazionale che abbiano il gioco e la sua dimensione culturale come argomento centrale;
  • l’organizzazione dell’incontro nazionale dei Ludobus e delle Ludoteche, il coordinamento e la partecipazione all’organizzazione di convegni e manifestazioni  che coinvolgano i Ludobus e le Ludoteche di più regioni o territori, ed il coordinamento della partecipazione dei Ludobus italiani e dei rappresentanti delle Ludoteche alle manifestazioni internazionali;
  • la formazione professionale di chi opera o intende operare attraverso i Ludobus e le Ludoteche;
  • la produzione, la raccolta e la divulgazione della documentazione relativa all’esperienza dei Ludobus e delle Ludoteche in Italia e all’estero attraverso corsi di formazione e ogni mezzo di comunicazione come libri, pubblicazioni periodiche, video e altri supporti multimediali e quant’altro dovesse risultare utile allo scopo;
  • la rappresentanza del movimento italiano dei Ludobus e delle Ludoteche a livello nazionale ed internazionale;

Si riconosce l’importanza che il gioco riveste nello sviluppo sociale, affettivo e cognitivo del bambino e, più in generale, nella formazione dell’individuo.

I Ludobus e le Ludoteche sono un servizio di interesse pubblico che si inseriscono nelle azioni che promuovono per favorire il diritto al gioco di tutti i cittadini, con particolare riguardo all’infanzia e all’adolescenza.

Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

I soci di ALI per Giocare:

  • promuovono attraverso le attività di Ludobus e Ludoteca la conoscenza e l’attuazione delle Convenzioni Internazionali sui diritti dell’uomo, con particolare riferimento alla Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza redatta a New York il 20 novembre 1989, ratificata dall’Italia con Legge 27 maggio 1991, n. 176;
  • possono realizzare a tal fine attività di sensibilizzazione quali incontri, conferenze, manifestazioni, pubblicazioni promuovendo, favorendo e sostenendo iniziative finalizzate a creare le condizioni più favorevoli per la pratica attuazione del diritto al gioco;
  • valorizzano la capacità creativa e di giudizio della realtà che i bambini sanno esprimere;
  • favoriscono forme di partecipazione dei bambini affinché pratichino nel concreto il diritto di cittadinanza.

1 - LA LUDOTECA

La Ludoteca è un servizio di interesse pubblico che si configura come un luogo intenzionalmente destinato e dedicato al gioco, quale valore fondante della cultura, della formazione e dell’esperienza umana. Essa offre ai fruitori di ogni età, e in particolare ai minori, l'opportunità di dedicarsi liberamente ad attività ludiche, di trovare compagni di gioco, e di avvalersi della competenza del personale specializzato. 

La Ludoteca si struttura in locali appositamente attrezzati ed è dotata di un’ampia varietà di giochi, giocattoli e materiali. Oltre ad uno spazio fisico, è anche lo spazio ideale della libertà, dell’immaginazione, della fantasia e della creatività.

La Ludoteca è un luogo di svago, di socializzazione, di integrazione, di educazione. Attraverso  il gioco e l’animazione promuove il benessere e l’agio dell’individuo. Ponendo il gioco e il giocattolo al centro di tutti i progetti e le azioni intraprese la Ludoteca contribuisce alla formazione e all’educazione dell’individuo, allo sviluppo dell’autonomia e della responsabilità; educa al rispetto delle regole, alla convivenza civile, all’incontro con l’altro.

La Ludoteca si inserisce, a pieno titolo, nella rete dei servizi socio-culturali ed educativi del territorio di riferimento.

La Ludoteca offre alle famiglie un sostegno alla funzione genitoriale favorendo occasioni di trascorrere del tempo condiviso giocando con i propri figli, di osservare i propri figli in un contesto collettivo extra-familiare, di incontrare altri genitori, nel rispetto delle diverse scelte educative di ciascuna famiglia.

In Ludoteca sono presenti spazi e materiali che permettono la pratica del gioco simbolico e di imitazione, del gioco di movimento, dei giochi di costruzione e dei giochi di società. Possono essere previsti spazi e attrezzature per videogiochi e per la lettura. Possono essere organizzati laboratori creativi e/o espressivi e di costruzione di giocattoli.

La Ludoteca può attivare il prestito di giochi e giocattoli.

La Ludoteca non svolge servizio di custodia dei minori.
2 - IL LUDOTECARIO
Profilo del ludotecario
  • Età non inferiore ai 18 anni.
  • Possesso del Diploma di scuola secondaria di secondo grado. Costituiscono titoli di preferenza diploma o laurea inerenti le Scienze dell’Educazione e la psico-pedagogia, documentate esperienze professionali nel settore ludico-educativo-culturale e la frequenza di corsi di formazione e aggiornamento, seminari e corsi di specializzazione sull’animazione e sul gioco, organizzati da enti, istituzioni e associazioni qualificati e riconosciuti.
  • Assenza di carichi pendenti e/o di condanne per reati che comprendano abusi, molestie o violenze verso minori.
Competenze del ludotecario
  • Saper giocare con e senza materiale ludico.
  • Avere la capacità di proporre giochi e di spiegare regole.
  • Avere una buona conoscenza della cultura ludica.
  • Conoscere i principi di catalogazione e classificazione dei giochi.
  • Avere una conoscenza generale delle differenti reti di fabbricazione, di edizione, di distribuzione del materiale ludico e degli autori dei giochi.
  • Saper programmare le attività.
  • Avere conoscenze di base di pedagogia e di psicologia dell'età evolutiva
  • Saper gestire le dinamiche di gruppo e le relazioni interpersonali
Attitudini del ludotecario
  • Saper mettersi in gioco
  • Avere capacità di ascolto nei confronti degli utenti e attenzione nel cogliere proposte e suggerimenti
  • Aver la predisposizione a lavorare in équipe
Ruolo del ludotecario
  • Favorire e promuovere la libera scelta del  gioco, dei materiali e dei propri compagni di gioco
  • Rispettare il gioco e il non-gioco
  • Conoscere i giochi, presentarli, trasmettere le regole e adattarle ai diversi utenti e alle differenti situazioni
  • Essere garante delle regole del gioco, delle regole del luogo e del rispetto tra i giocatori
  • Valorizzare il patrimonio ludico con una dotazione varia di giochi e giocattoli, appartenenti a varie  epoche e differenti culture
  • Favorire la partecipazione attiva degli utenti
  • Promuovere atteggiamenti e comportamenti sostenibili dal punto di vista ambientale, culturale e sociale
  • Essere attento a mantenere la neutralità del luogo ludoteca dal punto di vista politico, religioso e culturale
  • Preservare il gioco e il giocattolo dalla strumentalizzazione pedagogica, terapeutica, commerciale e ideologica
  • Responsabilizzare gli utenti nell’utilizzazione del gioco e del luogo
  • Essere disponibile e avere un comportamento accogliente
  • Favorire la relazione genitori/figli attraverso la pratica del gioco
  • Rispettare la privacy

3 – ORGANIZZAZIONE DELLA LUDOTECA

Gestione della Ludoteca   
L’ente gestore della Ludoteca ha il compito di:
  • Definire il progetto generale del servizio di Ludoteca
  • Prevedere personale in numero sufficiente in funzione del progetto e delle attività
  • Definire i ruoli, i compiti e le responsabilità di ciascun membro dell’équipe
  • Promuovere la formazione permanente dell’équipe
  • Tenere regolarmente delle riunioni di verifica e programmazione delle attività
  • Valutare la possibilità di inserire nell’équipe di lavoro personale volontario e tirocinanti
Tipologie di giochi, attività e servizi offerti
La Ludoteca offre molteplici tipologie di gioco fra cui:
  • Giochi di imitazione/simbolici
  • Giochi di costruzione
  • Giochi di ingegno
  • Giochi di regole
  • Giochi di movimento
  • Videogiochi
In Ludoteca si possono inoltre trovare diverse tipologie di attività e servizi:
  • Laboratori manuali, creativi, espressivi e di costruzione
  • Prestito dei giochi e dei giocattoli.
  • Organizzazione di incontri, manifestazioni, eventi, convegni, mostre e seminari inerenti il gioco e il giocattolo
  • Ideazione e organizzazione di animazioni tematiche.
  • Organizzazione di giochi all’esterno e in altre strutture/contesti.
  • Documentazione, informazione, consulenze riguardo al gioco e al giocattolo.
  • Formazione sul gioco, il giocattolo e l’attività ludica.
  • Organizzazione di iniziative di partecipazione della cittadinanza.
Locali/Spazi/Arredi
La Ludoteca deve essere dotata:
  • Di locali adeguati destinati ad uso esclusivo.
  • Di locali accessibili a tutti, privi di barriere architettoniche, conformi alle norme di sicurezza e di igiene.
  • Di spazi, arredi e attrezzature organizzati in funzione dell’età degli utenti, delle tipologie di attività e dei servizi offerti.

La Ludoteca è dotata, ove possibile, di uno spazio gioco esterno.  

Giochi, materiali, attrezzature
I giochi, i materiali e le attrezzature ludiche devono essere:

  • Differenziati e in quantità sufficiente in funzione del progetto, delle attività e degli utenti
  • Conformi alle norme di sicurezza o realizzati artigianalmente a “regola d’arte”
  • Scelti secondo criteri di qualità
  • In buono stato, integri, completi di tutti i pezzi e puliti
  • Catalogati e classificati.

Funzionamento
La Ludoteca deve :

  • Dotarsi di un regolamento interno.
  • Prevedere giorni e orari di apertura regolari e continuativi, in relazione al progetto e alla realtà territoriale.
  • Prevedere l’iscrizione (tesseramento) degli utenti, con relativa copertura assicurativa
  • Effettuare un monitoraggio costante delle iscrizioni, delle presenze in Ludoteca, delle attività e del servizio di prestito, ove attivato

Ludoteca e territorio
La Ludoteca deve attivarsi per:

  • Portare “il gioco ovunque” e, in particolare, nel territorio di più stretta competenza; a tal fine, quando ciò risulti operativamente possibile, la ludoteca lavora in stretta sinergia con il ludobus, concordando modi e occasioni per la reciproca promozione, per condividere strategie di intervento, per lo scambio e la diffusione di informazioni utili al raggiungimento delle rispettive finalità
  • Sviluppare partenariati con altre realtà territoriali, nazionali ed internazionali, promuovendo dei progetti comuni e/o partecipando ad attività concertate
  • Promuovere lo sviluppo di una rete nazionale delle ludoteche per incentivare scambi e organizzare iniziative condivise

Comunicazione
La Ludoteca deve essere dotata di:

  • Un nome specifico, accompagnato da eventuale logo, per consentire un’immediata identificazione
  • Un'adeguata segnaletica per individuare la sede
  • Un'apposita bacheca per l'esposizione del regolamento e di informazioni e comunicazioni relative alle diverse attività
  • Attrezzature informatiche e mezzi di comunicazione appropriati (telefono, fax, internet…).

La Ludoteca deve garantire un'adeguata informazione/comunicazione sulle proprie attività e provvedere alla documentazione delle stesse attraverso la raccolta sistematica di materiale cartaceo, fotografico e digitale.


Scarica la Carta delle Ludoteche di Ali per Giocare


 ALI per Giocare ha promosso e sollecitato un confronto sulla Ludoteca sulla base della propria Carta delle Ludoteche. Il confronto si è concretizzato nel Tavolo Nazionale delle Ludoteche che ha redatto, nel 2011, la CARTA NAZIONALE DELLE LUDOTECHE ITALIANE - Linee guida per la qualità del servizio ludoteca.


ENGLISH VERSION:

The Mission of Ali per Giocare

The association, pursuing aims of social solidarity in the fields of education, animation, social assistance, training, protection of rights and promotion of culture in general and culture of the playing in particular, has the following aims: to represent the requests and projects of those who work on the territory with recreational, educational and socio-cultural projects based on the affirmation of the right to play and active citizenship, through the action of equipped vehicles (Ludobus) and the activity in permanent structures (Ludoteche) and offer members suitable and efficient services.

For the realization of the above mentioned purposes, the association assumes the following tasks:

  • the coordination and confrontation of the various experiences and methodologies related to the themes of recreational and socio-cultural pedagogy that take place in Italy;
  • the activity of research, consulting and development of methodologies for playing, either for the mobile and fixed structures, and of the recreational andof  learning processes related to the social and natural environment;
  • the promotion of a collective and shared project action on the thematic areas of rights, play, animation, socio-cultural pedagogy and communication in general, in Italian, European and international contexts;
  • the active collaboration with public and private organizations, educational institutions, associations, social cooperatives, private companies, informal groups and all those interested and committed in the areas of socio-cultural intervention;
  • the promotion of the exchange of information and the commitment to the expansion and strengthening of the movement of the Ludobus and the Ludoteche and, in general, for the creation of a Play Network in Italy, also through the participation of its representatives in associations, events and conferences of national and international character that have playing and its cultural dimension as a central topic;
  • the organization and coordination of meetings, conventions and events, national and international, involving the Ludobus and the Ludoteche of more regions or territories, and the coordination of the participation of Italian Ludobuses and representatives of the Ludoteche in international events, organized by other institutions and partners;
  • the professional training of those who operate or intend to operate through the Ludobus and the Ludoteche;
  • the production, collection and divulgation of the documentation related to the experience of the Ludobus and the Ludoteche in Italy and abroad through training courses and any means of communication such as books, periodical publications, videos and other multimedia supports and whatever else may be useful for this purpose;
  • the representation of the Italian Ludobus and Ludoteche movement at national and international level;

The importance of play is recognized in the social, emotional and cognitive development of the child and, more generally, in the formation of the individual.

The Ludobus and the Ludoteche are a service of public interest that are part of the actions that promote the right to play of all citizens, with particular regard to childhood and adolescence.

Rights of children and teenagers

ALI associates:

  • promote through the activities of Ludobus and Ludoteca the knowledge and implementation of the International Conventions on Human Rights, with particular reference to the Convention on the Rights of the Child and Adolescence drawn up in New York on November 20, 1989, ratified by Italy with Law no. 176 of May 27, 1991;
  • can implement for this purpose, awareness raising activities such as meetings, conferences, events, publications promoting, encouraging and supporting initiatives aimed at creating the most favorable conditions for the practical application of the right to play;
  • they enhance the creative and the reality judgemental capacity that children know how to express;
  • promote forms of children participation to let them practice the right of citizenship.

1 - THE TOY LIBRARY

The toy library is a service of public interest that is configured as a place intentionally dedicated to the game, as a fundamental value of culture, education and human experience. It offers to users of all ages, and in particular to children, the opportunity to engage freely in recreational activities, to find playmates, and to take advantage of the expertise of specialized staff.

The toy library is structured in specifically equipped rooms and is supplied with a wide variety of games, toys and materials. In addition to a physical space, it is also the ideal space of freedom, imagination, fantasy and creativity.

The toy library is a place of recreation, socialization, integration, education. Through playing and animation promotes the welfare and comfort of the individual. By placing playing and games at the center of all projects and actions undertaken, the toy library contributes to the training and education of the individual, the development of autonomy and responsibility, educates to respect the rules, to social interaction, to the meeting with others.

The toy library is part of the network of socio-cultural and educational services of the territory of reference.

The toy library provides families with support to parenting by promoting opportunities to spend shared time playing with their children, to observe their children in a collective context outside the family, to meet other parents, while respecting the different educational choices of each family.

In the toy library there are areas and materials that allow the practice of symbolic play and imitation, movement play, construction games and board games. Areas and equipment for video games and reading can be provided. Creative and/or expressive workshops and toy-making workshops can be organized.

The toy library can activate the loan of games and toys.

The toy library does not offer custody services for minors.


2 - THE TOY LIBRARIAN

Profile of the toy librarian

  • Age not inferior to 18 years.
  • Possession of a secondary school diploma. Preferential qualifications include a diploma or degree in Educational Sciences and psycho-pedagogy, documented professional experience in the recreational-educational-cultural sector and attendance of training and updating courses, seminars and specialization courses on animation and play, organized by qualified and recognized organizations, institutions and associations.
  • Absence of pending charges and/or convictions for crimes including child abuse, molestation or violence.
Competences of the toy librarian
  • Know how to play with and without play materials.
  • Have the ability to suggest games and explain rules.
  • Have a good knowledge of the play culture.
  • Know the principles of cataloguing and classification of games.
  • Have a general knowledge of the different networks of production, edition and distribution of games and the authors of the games.
  • Know how to plan activities.
  • Have basic knowledge of pedagogy and developmental psychology.
  • Know how to manage group dynamics and interpersonal relationships.

Attitudes of the toy librarian

  • Knowing how to get involved
  • Have the ability to listen to users and be attentive to proposals and suggestions
  • Have the predisposition to work in teams

Role of the toy librarian

  • Favour and promote the free choice of games, materials and playmates
  • Respect playing and non-playing
  • Knowing the games, presenting them, transmitting the rules and adapting them to the different users and situations
  • To be a guarantor of the rules of the game, the rules of the place and the respect between players
  • Enhance the playful heritage with a varied range of games and toys, belonging to different periods and cultures
  • Favour the active participation of users
  • Promote sustainable attitudes and behaviors from an environmental, cultural and social point of view
  • Be careful to maintain the neutrality of the toy library from a political, religious and cultural point of view
  • Preserve playing and toys from pedagogical, therapeutic, commercial and ideological instrumentalization
  • Empower the players in the use of the game and the location
  • Be helpful and have a welcoming attitude
  • Promote the relationship between parents and children through the practice of play
  • Respect privacy

3 - ORGANIZATION OF THE TOY LIBRARY

Management of the toy library

  • The managing organization of the toy library has the task of:
  • Establish the general project of the toy library service
  • Provide enough staff for the project and the activities
  • Define the roles, tasks and responsibilities of each member of the team
  • Promote the ongoing training of the team
  • Hold regular meetings to review and plan activities
  • Evaluate the possibility of including volunteers and trainees in the work team

Typologies of games, activities and services offered

The toy library offers multiple types of games including:

  • Imitation/symbolic games
  • Construction games
  • Wit games
  • Rules games
  • Movement games
  • Video games

In the toy library you can also find different types of activities and services:

  • Manual, creative, expressive and construction workshops
  • Lending of games and toys
  • Organization of meetings, events, conventions, exhibitions and seminars on play and games
    Ideation and organization of thematic animations
  • Organization of games outdoors and in other structures/contexts
  • Documentation, information, advice about playing and toys
  • Training on games, toys and play activities
  • Organization of citizenship participation initiatives
Premises/Spaces/Furniture
The toy library must be endowed with:
  • Adequate premises intended for exclusive use
  • Rooms accessible to all, without architectural barriers, complying with safety and hygiene standards
  • Areas, furniture and equipment organized according to the age of the users, the types of activities and services offered

The Playroom is also provided, where possible, with an outdoor play area. 

Toys and games, materials, equipment

Toys and games, materials and play equipment must be:

  • Varied and in sufficient quantity according to the project, the activities and the users
  • Compliant with safety standards or handcrafted to a "workmanlike" standard
  • Chosen according to quality criteria
  • In good condition, complete with all parts and clean
  • Catalogued and classified

Functioning

The toy library must:

  • Have an internal regulation
  • Schedule regular and continuous opening days and hours, in relation to the project and the territorial reality
  • Provide for the registration (membership) of users, with related insurance coverage
  • Constantly monitor memberships, presences in the toy library, activities and loan service, where activated.

Toy library and territory

The toy library must work to:

  • Bring "the game everywhere" and, in particular, in the territory of closest competence; to this end, when this is operationally possible, the game library works in close synergy with the ludobus, agreeing on ways and opportunities for mutual promotion, to share strategies of intervention, for the exchange and distribution of useful information to achieve their respective purposes
  • Develop partnerships with other territorial, national and international realities, promoting common projects and/or participating in coordinated activities
  • Promote the development of a national network of toy libraries to promote exchanges and organize shared initiatives

Communication

The toy library must have:

  • A specific name, along with a logo, to allow immediate identification
  • Appropriate signposts to identify the location
  • A bulletin board to display the rules and information and communications related to the various activities
  • Computer equipment and appropriate means of communication (telephone, fax, internet...)

The toy library must guarantee proper information/communication about its activities and provide for their documentation through the systematic collection of printed, photographic and digital material.