Parte il Progetto "Comunità in Gioco 1.0"

Com in gioc

Legacoop Lazio, Legacoopsociali nazionale, Legacoop Nazionale (Ufficio esteri) ela ONG IsraAID hanno promosso a settembre del 2017 il progetto “CoopAID - Task force emergenze” per fornire un supporto sostenibile e a lungo termine alle comunità colpite da emergenze. 

La Task force è stata addestrata su alcuni temi specifici, in particolare sul Primo Soccorso Psicosociale e sui meccanismi per affrontare le emergenze, resilienza, traumi secondari, self-care, strumenti per interventi efficaci con comunità vulnerabili.

Il primo impegno operativo assunto da CoopAID è stato realizzato nella comunità di Amatrice; la Task force dopo un percorso di ricerca e di scambio con la popolazione colpita dall’evento sismico, intende diventare operativa localmente offrendo un supporto stabile e strutturato finalizzato a ricreare il “senso” di comunità. 

Nasce così la proposta progettuale “Comunità in Gioco 1.0”, un progetto che intende ricreare il “senso di comunità” e rafforzare le capacità di resilienza nella popolazione di Amatrice, Accumuli, Cittareale e delle zone limitrofe, invitandole a “giocare”! 

Il progetto intende favorire il “senso di Comunità” e rafforzare le capacità di resilienza nella popolazione di Amatrice, Accumuli, Cittareale, mediante azioni itineranti che offrano occasioni di incontro e di socializzazione alternative alla strada, alla sala giochi o al bar, da realizzare con il Ludobus, un mezzo mobile attrezzato per portare il gioco e l’animazione negli spazi aperti, nelle piazze, nelle scuole, per le strade e che permette di raggiungere i territori periferici e le frazioni maggiormente isolate. All’interno del Ludobus si trovano attrezzature ludiche e giochi inusuali, costruiti con materiale naturale o di riciclo, provenienti in molti casi dalla tradizione ludica del passato, adatti a tutte le età e capaci di favorire l’approccio per lavorare a più livelli con la Comunità.

Lo strumento del gioco è un aspetto fondante del nostro progetto, caratterizzandosi come strumento di grande fascino che permette di agire direttamente con la Comunità e nella Comunità; esso permette ai partecipanti, appunto giocando, di “mettersi in gioco” e di “mettere in gioco” i fattori che favoriscono e stimolano la resilienza di persone e di gruppi, il tutto in un contesto informale e rilassante adatto a tutti.

Durante le fasi di attuazione degli interventi itineranti del Ludobus, oltre allo svolgimento delle attività ludiche verrà fornito anche un supporto psico-sociale qualora si riceveranno richieste e verrà dato spazio anche alla rilevazione dei bisogni espressi ed inespressi della popolazione del territorio di intervento, al fine di poter pensare a nuovi percorsi di co-progettazione da avviare nell’area colpita dal terremoto. Saranno altresì svolte attività di monitoraggio, valutazione e supervisione tecnica del progetto.

BENEFICIARI - Cittadini residenti sul territorio dei Comuni di Amatrice, Accumoli, Cittareale.

DURATA - Il progetto avrà la durata di 12 mesi a partire dal mese di agosto 2019 fino a luglio 2020.

OUTPUT DEL PROGETTO

  • Creazione di una Rete territoriale che collabora per la buona riuscita del progetto e che può continuare a collaborare per altri interventi futuri (Enti pubblici e privati);
  • Creazione di un’equipe di persone qualificate sul territorio (verranno selezionate e formate risorse umane residenti sul territorio per la creazione di un’equipe che possa svolgere le attività di animazione itinerante e rimanere attiva anche dopo la chiusura del progetto);
  • Attività di animazione territoriale e supporto psico-sociale alla popolazione, con rilevazione del bisogno della comunità a tre anni dal sisma (circa 50 incontri da svolgere sul territorio);
  • Dossier di valutazione e formalizzazione di buone prassi da replicare in altre situazioni emergenziali

PARTENARIATO DI GESTIONE

Il progetto è gestito da una rete di Cooperative Sociali facenti parte di una Gruppo denominato CoopAID, con il supporto e la supervisione di LegaCoop Lazio e di IsraAID, una ONG israeliana esperta in interventi in zone colpite da emergenza.

Per l’attuazione del progetto, inoltre, si prevede il coinvolgimento di Enti pubblici locali quali ASL, Comunità Montana del Velino, Comune di Amatrice, Comune di Cittareale, Comune di Accumoli, Università e di Enti privati, quali Associazioni, Enti del terzo settore, ecc., con la partecipazione diretta degli insegnanti e di operatori specializzati (educatori, animatori, psicologi, ecc.).

La Coopeativa Altri Colori, socia di Ali, con il proprio ludobus, sarà capofila e responsabile del progetto, coordinando le altre cooperative facenti parte del gruppo di lavoro di CoopAID (H-Anno Zero Onlus, Aelle Il Punto Onlus, Cotrad Onlus, La Sponda Onlus, Uscita di Sicurezza Onlus).