Parte il Progetto "Comunità in Gioco 1.0"

Com in gioc

Legacoop Lazio, Legacoopsociali nazionale, Legacoop Nazionale (Ufficio esteri) ela ONG IsraAID hanno promosso a settembre del 2017 il progetto “CoopAID - Task force emergenze” per fornire un supporto sostenibile e a lungo termine alle comunità colpite da emergenze. 

La Task force è stata addestrata su alcuni temi specifici, in particolare sul Primo Soccorso Psicosociale e sui meccanismi per affrontare le emergenze, resilienza, traumi secondari, self-care, strumenti per interventi efficaci con comunità vulnerabili.

Il primo impegno operativo assunto da CoopAID è stato realizzato nella comunità di Amatrice; la Task force dopo un percorso di ricerca e di scambio con la popolazione colpita dall’evento sismico, intende diventare operativa localmente offrendo un supporto stabile e strutturato finalizzato a ricreare il “senso” di comunità. 

Nasce così la proposta progettuale “Comunità in Gioco 1.0”, un progetto che intende ricreare il “senso di comunità” e rafforzare le capacità di resilienza nella popolazione di Amatrice, Accumuli, Cittareale e delle zone limitrofe, invitandole a “giocare”! 

Il progetto avrà la durata di 12 mesi a partire dal mese di agosto 2019 fino a luglio 2020; sono previste azioni itineranti che offrano occasioni di incontro e di socializzazione alternative alla strada, alla sala giochi o al bar, da realizzare con il Ludobus, un mezzo mobile attrezzato per portare il gioco e l’animazione negli spazi aperti, nelle piazze, nelle scuole, per le strade, che permette di raggiungere i territori periferici e le frazioni maggiormente isolate con proposte adatte a tutte le età e capaci di favorire l’approccio per lavorare a più livelli con la comunità. 

Lo strumento del gioco è un aspetto fondante del nostro progetto perché permette ai partecipanti, giocando, di “mettersi in gioco” e di “mettere in gioco” i fattori che favoriscono il mutamento di approcci personali e che stimolano la resilienza di persone e gruppi.

Visto il contesto e la complessità di intervento la scelta di utilizzare il gioco come approccio informale e "soft" per avvicinare le persone è risultata strategica e lo strumento migliore per poratre il gioco nel territorio di riferimento è sicuramente il Ludobus, capace di intervenire efficacemente in ogni contesto e territorio...

L’intento finale è quello di sperimentare una tipologia di intervento all’interno di una comunità colpita da emergenza, che possa diventare una buona prassi utilizzabile anche in altri contesti colpiti da emergenza.

La Coopeativa Altri Colori, socia di Ali, con il proprio ludobus, sarà capofila e responsabile del progetto, coordinando le altre cooperative facenti parte del gruppo di lavoro di CoopAID (H-Anno Zero Onlus, Aelle Il Punto Onlus, Cotrad Onlus, La Sponda Onlus, Uscita di Sicurezza Onlus).